Commiato fine stagione del ghiaccio 2021

Cari atleti, soci, genitori,

La stagione del ghiaccio 2021 di Ice Club Genova asd si è purtroppo già conclusa. Sono stati tre mesi davvero intensi e sono volati!
È stata una stagione molto particolare, di certo la più strana che la nostra società in 13 anni di attività si sia mai ritrovata ad affrontare.

Siamo felici di condividere con voi alcuni numeri di questa stagione:

  • abbiamo avuto 130 iscritti, di cui 71 bambini/ragazzi;
  • abbiamo dovuto chiudere dopo sole 3 settimane (2 settimane prima del termine stabilito) le iscrizioni ai corsi per bambini perché stra-pieni;
  • per la prima volta è stato necessario inserire 3 insegnanti in pista per ogni ora di corso di avviamento per bambini, cosa mai successa (gli anni passati erano 1, massimo 2, inseganti);
  • ci sono stati tanti neoiscritti, non solo bambini ma anche adulti, che hanno aderito con passione alla nostra attività, e molti di loro hanno deciso verso fine stagione di aumentare la frequenza settimanale arrivando a 2 o 3 giorni a settimana;
  • soprattutto, il vanto – tanto nostro quanto vostro – più grande: 0 contagi di covid! Ciò significa che fare sport, con le dovute precauzioni, in sicurezza, è possibile!

I dubbi a inizio stagione erano tanti, dati dal periodo di incertezza generale che tutti stiamo attraversando, e non eravamo certi che saremmo riusciti ad arrivare alla fine. Invece ce l’abbiamo fatta, portando a casa anche piccole, ma per noi significative, vittorie, e per questo dobbiamo ringraziare anche ognuno di voi.
La vostra pazienza e disponibilità nel venirci incontro, rispettare le norme, il distanziamento, comprendere alcuni momenti di confusione da parte nostra, la ricerca di un dialogo e di un confronto hanno contribuito notevolmente a un corretto svolgimento delle attività.
Tutti insieme abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra, e di questo vi ringraziamo di cuore.

Molte nuove norme sono state dure da rispettare, il distanziamento personale primo fra tutti, tanto per noi insegnanti che non potevamo insegnare come gli anni scorsi con molto contatto fisico e abbracciare i nostri allievi (una delle parti più belle!) che per gli allievi stessi. In più il pattinare indossando le mascherine, che di certo affaticano e fanno mancare il fiato.

Tutti insieme abbiamo dato prova di cosa sia davvero lo sport: non è solo “fare attività fisica”, ma molto di più, ed è proprio in periodi difficili come quello che stiamo vivendo ora che lo si comprende appieno.
Lo sport è volersi impegnare, avere spirito di sacrificio (che sia il genitore che sacrifica il suo tempo per portare il figlio a pattinare, il ragazzo che sacrifica tempo dato allo studio per venire in pista, l’adulto che trova il tempo tra i mille impegni di lavoro per venire a pattinare, mettersi la mascherina e respirare male pur di pattinare, adeguarsi alle regole anche se scomode…)
Lo sport è voglia di farcela, di affrontare potenziali rischi pur di allenarsi con costanza.
Lo sport è inclusione, aiuto reciproco: aiutare un compagno che cade a rialzarsi, fare il tifo per gli altri.
Lo sport è socialità, stare insieme ad altri, imparare a conoscersi; e proprio ora, che come non mai patiamo la mancanza di vita sociale e lo stare rinchiusi in casa, trovarsi alla pista è stata una boccata d’aria fresca per tutti, per noi insegnanti, e per gli allievi.
Lo sport ci fa capire quanto sia bello mettersi in gioco, imparare, affrontare i propri limiti e gioire di risultati insperati, e, soprattutto, farlo insieme.

Pensiamo che questi tre mesi di corso siano stati davvero indimenticabili e siano la prova del fatto che lo sport ha un valore altissimo, a livello personale e sociale, e può insegnare tanto anche ad altri che nulla hanno a che vedere con lo sport: volere è potere. 

Ricorderemo sempre questi tre mesi di corsi come una fatica improba, dall’organizzazione all’attuazione pratica, ma anche come una soddisfazione e una gioia immensa, e, perché no, anche una piccola vittoria.

Nel nostro piccolo ci sentiamo di aver fatto tanto, e la cosa bella è averlo fatto insieme.

Quindi ancora grazie, a tutti voi, che ci avete aiutato a raggiungere questi traguardi.

Speriamo di continuare presto le nostre attività insieme.
Stiamo combattendo per avere un palaghiaccio fisso in città che permetta a tutti di praticare questo bellissimo sport sempre, in maniera continuativa, e non solo tre mesi all’anno, perché chi scopre questo sport se ne innamora profondamente e speriamo di far innamorare più persone possibile e lanciare una nuova tradizione sportiva a Genova.

Vi terremo aggiornati.

A presto,

La società a.s.d. Ice Club Genova: Andrea, Barbara, Paola, Selena, Lenka, Maurizio, Cristina, Federica, Chiara.

I commenti sono chiusi.